.
Annunci online

gworld


Diario


11 marzo 2008

Due parole su Ciarrapico

Sto godendo troppo a vedere il comunicatore Berlusconi sotto botta da giorni per questa storia di Ciarrapico, e intanto Veltroni va avanti, giustamente, un po' mettendo il dito nella piaga e un po' facendosi i fatti suoi, spiegando la sua vision e la mission del Pd. Le cose migliori su questo caso le ho sentite stamattina da Enrico Vaime su La7, condivido spesso le parole di quel giornalista. Ha detto: avete candidato Ciarrapico non a caso, perchè il cognome è simpatico, ma per quello che è, per quello che rappresenta, e poi vi lamentate che si comporti di conseguenza? In altre parole, lo hanno candidato perchè "faccia concorrenza" a Storace sul suo terreno, quello della destra più pura, e poi hanno da ridire se per farlo esterna dichiarazioni "poco liberali", diciamo così.
Stasera Berlusconi ha provato a metterci una pezza, dicendo che Ciarrapico sarebbe stato candidato non in quanto nostalgico ma in quanto proprietario di alcuni giornali, per evitare che questi ultimi possano non appoggiare o ostentare la campagna elettorale del Pdl: non mi sembra un gran che come difesa
.

sfoglia     febbraio        aprile
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Archivio

VAI A VEDERE

DOMANDE FREQUENTI SULLE PRIMARIE
GIOVANI DEMOCRATICI
Giovani Democratici Castelli
Fermenti marinesi
KILOMBO
Fermenti Democratici
Piddì
Sinistra Giovanile
Piero Fassino
Chicco Testa
Gianni Cuperlo
Stefano Ceccanti
Benedetto Paris
Le poesie di Claudio
Bice
Laura
Fede
Per il Pd a Marino
The Plog
Musica on demand
Per chi mi vuole sfidare



Create polls and vote for free. dPolls.com


In limine

Godi se il vento ch'entra nel pomario
vi rimena l'ondata della vita:
qui dove affonda un morto
viluppo di memorie,
orto non era, ma reliquiario.
 
Il frullo che tu senti non è un volo,
ma il commuoversi dell'eterno grembo;
vedi che si trasforma questo lembo
di terra solitario in un crogiuolo.

Un rovello è di qua dall'erto muro.
Se procedi t'imbatti
tu forse nel fantasma che ti salva:
si compongono qui le storie, gli atti
scancellati pel giuoco del futuro.

Cerca una maglia rotta nella rete
che ci stringe, tu balza fuori, fuggi!
Va, per te l'ho pregato,- ora la sete
mi sarà lieve, meno acre la ruggine…

(Eugenio Montale, Ossi di Seppia)





                                     

                                       Locations of visitors to this page



                                          
The image “http://www.pennarossa.info/img/obama08.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.

 
                              The image “http://img253.imageshack.us/img253/5756/untitledqd3.png” cannot be displayed, because it contains errors.

CERCA